Un commento ad un post di Busacca & Associati

Questo è l’articolo che ha acceso la mia voglia di un commento:

http://www.busacca.it/biblioteca/cartesio/Crescita-ecco-come-realizzarla.pdf

Parole importanti che dicono quanto si possa fare (direi che il momento delle sole parole di lamentela è ormai terminato) a costo zero.

Lucida e precisa valutazione che condivido in pieno.
Faccio parte delle quasi infinite partita Iva d’Italia. Se non attraverso un cammino, a volte persino doloroso, di costruzione del network non si ha alcuna visibilità.
Lo Stato semplicemente sembra ci consideri come elementi di contributo continuo, non di sviluppo del PIL …

E’ sacrosanto pensare che i governi tra politici e tecnici che si sono alternati nel nostro paese, abbiano sempre e solo dovuto soddisfare le esigenze di una qualche casta o lobby, che a turno dovevano rappresentare.

Le parole Crescita, Equità, Sviluppo hanno letteralmente “stufato…” Non si è mai pensato che ci sono individui disposti anche a guadagnare meno (!!!!!), ma a condizione di poter dare sviluppo alla loro attività e all’attività del Paese.

Le Oligarchie di Potere non si preoccupano del futuro, ne parlano, ma non sanno nemmeno dove si annida.

Il costo zero per lo sviluppo: interessante argomento, ma aggiungo solo ad una condizione che si eliminino due aspetti negativi del modo di fare potere e business…

  1.  riduzione fino all’annullamento del concetto di avidità
  2. un limpido concetto di condivisione …

In pochissime parole: manca la fiducia: verso il proprio dipendente, verso il proprio cliente, verso il proprio fornitore, verso il proprio partito politico, verso tutti, persino verso il proprio vicino di casa.
In un viaggio vidi una cosa che mi fece riflettere: ero in Scozia, nella zona Nord, percorrevo una strada statale, vidi un tavolino, che sembrava abbandonato, sopra vasetti di marmellata ed un cestino con dentro dei soldi, un cartello diceva con poche parole il costo per ogni vasetto e che ci si poteva servire da soli… nessuno dei tanti passanti con auto, moto pullman o qualsiasi mezzo ha rubato nulla, ne un vasetto ne un penny…

Al di là dell’originalità dell’iniziativa, mi sono fermato per ore a vedere la FIDUCIA e ne sono rimasto estasiato… cosa accadrebbe in Italia????

Questo è il modo per cambiare un paese: valutare l’opportunità di condividere, senza il pregiudizio della sfiducia e sapere che se ci ruberanno dei penny o un vasetto di marmellata, non saremo più poveri o più piccoli, ma al contrario sarà solo più solo colui che avrà rubato…

In questo modo come potrà la criminalità proliferare? … questa è eccellenza che deve essere pubblicizzata e premiata.

 

Comments are closed.